Essere Assertivi

L’assertività è un comportamento che permette alle persone di agire nel contesto delle relazioni umane seguendo il proprio interesse, sentendosi liberi di esprimere sentimenti e istanze personali con disinvoltura.

Di fondamentale importanza è la possibilità di difendere i propri diritti e il proprio punto di vista senza farsi travolgere da un’ansia esagerata, senza tuttavia ignorare o ledere i diritti altrui (Alberti e Emmons, 2003).

L’assertività può essere intesa al centro di un continuum, in cui ai due estremi opposti si collocano il comportamento passivo e quello aggressivo.

La persona che adotta un comportamento passivo di solito si lascia condizionare eccessivamente dagli altri, anteponendo i bisogni degli altri ai propri per ottenerne la benevolenza ed evitare il conflitto.

Questo tipo di comportamento ha come conseguenza l’emergere di sentimenti negativi, quali frustrazione, ansia e senso di colpa, che scaturiscono dalla violazione del proprio mondo interiore e della propria dignità.

Chi invece adotta un comportamento aggressivo ricorre a metodi coercitivi e distruttivi per ottenere potere personale e sociale. L’aggressivo è attento solo ai propri bisogni e tende a prevaricare gli altri, portando con sé sentimenti di collera, ostilità, umiliazione e disprezzo per gli altri (Bonenti e Meneghelli, 2010).

Comportamento Assertivo

Il comportamento assertivo pone al centro dell’attenzione l’affermazione del valore personale di tutte le parti coinvolte nell’interazione in maniera equilibrata. Il raggiungimento del successo personale e con gli altri è dato dalla possibilità di mantenere integra la propria dignità e quella altrui, attraverso scelte autonome nel rispetto di se stessi e degli altri.

I benefici del comportamento assertivo riguardano diversi aspetti: genera sicurezza e maggiore fiducia in se stessi, riduce l’ansia e i vissuti depressivi, induce gli altri ad essere più rispettosi verso di noi, facilita il raggiungimento dei nostri obiettivi di vita così come aumenta la consapevolezza di sé. Inoltre possedere buone capacità assertive migliora gli aspetti comunicativi e, di conseguenza, anche la qualità dei rapporti con gli altri.

Alla base dell’assertività c’è l’idea di libertà.

Libertà di poter esprimere in modo esplicito emozioni, bisogni e convinzioni personali, idee e vissuti, senza il vincolo di sentirsi a disagio e in ansia nell’esprimerli oppure di dover ricorrere a toni aggressivi. 

Di seguito si riporta l’elenco dei diritti asserviti (liberamente adattato da Anchisi e Gambotto Dessy, Manuale di assertività, 2013):

    • Tu solo hai il diritto di giudicare il tuo comportamento, i tuoi pensieri e le tue emozioni e di assumerti la responsabilità di realizzarli, accettandone le conseguenze
    • Tu hai il diritto di non offrire ragioni e scuse per giustificare il tuo comportamento
    • Tu hai il diritto di decidere se assumerti la responsabilità di trovare soluzioni ai problemi degli altri
    • Tu hai il diritto di cambiare la tua opinione
    • Tu hai il diritto di sbagliare e di assumertene la responsabilità
    • Tu hai il diritto di dire non so
    • Tu hai il diritto di essere indipendente dalla benevolenza degli altri quando ti chiedono qualcosa
    • Tu hai il diritto di essere illogico nel prendere decisioni
    • Tu hai il diritto di dire non capisco
    • Tu hai il diritto di dire di no senza sentirti in colpa
  • Tu hai il diritto di dire non mi interessa quando vieni coinvolto da iniziative di altri

Prenota una visita presso il centro di psicologia a Saronno

Per qualsiasi informazione puoi venirci a trovare direttamente alla nostra sede o se preferisci puoi chiamarci al 328 2698556 od inviarci un’email.

Ti risponderemo prima possibile.

Si ricorda che si riceve solo previo appuntamento

About webmaster

Nessun commento

Lascia un Commento